IVSI e la sostenibilità: un protocollo d’intesa per combattere lo spreco alimentare

di Valentina Tafuri
0 commento
COVER-IVSI
Fra gli eventi più importanti in Italia sul tema della responsabilità sociale, segnaliamo il salone della CSR a Milano, dove era presente IVSI, Istituto Valorizzazione Salumi Italiani


IVSI
si dedica alla formazione delle aziende sui principi ESG (Environmental, Social, and Governance) per promuovere una produzione rispettosa dell’ambiente, delle persone e del territorio. La trasformazione di un apparente costo iniziale in un investimento a lungo termine per il futuro è un cambiamento di prospettiva che IVSI ha sottolineato durante il Salone della CSR a Milano, ribadendo l’impegno verso pratiche sostenibili già iniziato nel 2018.

Durante l’evento, IVSI ha annunciato un protocollo d’intesa con ASSICA (Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi, aderente a Confindustria) e Regusto (piattaforma sull’economia circolare), mirato a ridurre lo spreco alimentare valutato in 12 miliardi di euro nel 2020: questo potrà avvenire attraverso l’uso della tecnologia blockchain per gestire la distribuzione di eccedenze alimentari a enti non-profit.

IVSI2

Tracciabilità e responsabilità ambientale: un impegno condiviso

Regusto permette infatti alle aziende di tracciare queste donazioni convertendole in risorse conservate, come acqua o suolo, e in riduzione delle emissioni di CO2, fornendo un mezzo per misurare la responsabilità ambientale. Infine, il panel “Consumo responsabile, un impegno condiviso” ha visto la partecipazione di esperti e dirigenti aziendali, tra cui il Presidente di IVSI Francesco Pizzagalli e il CEO di Regusto Marco Raspati, che hanno discusso l’importanza di strumenti che combinano servizi per le aziende con impatti sociali positivi.

«L’intesa con Regusto nasce dalla convinzione di poter fornire alle imprese del settore strumenti di sintesi, in grado di coniugare sia servizi per le aziende che un migliore impatto sociale», ha detto Pizzagalli. Raspati ha sottolineato come, con la sua piattaforma, «la possibilità per le imprese di misurare il proprio impegno nelle politiche ESG rappresenta un’opportunità dal punto di vista logistico, economico e gestionale. Consentendo un contributo attivo nella lotta allo spreco, trasformandolo in risorsa per territorio, comunità e ambiente».

IVSI3

You may also like

Lascia un commento